Le condizioni

Shipcloud GmbH

(Valido per i nuovi clienti con effetto immediato; per i clienti esistenti dal 15 febbraio 2022)

Stato: Gennaio 2022

§ 1 Ambito di applicazione

Le presenti condizioni si applicano a tutti i servizi che Shipcloud GmbH fornisce autonomamente o con il coinvolgimento di terzi dopo essere stati commissionati tramite la sua piattaforma online Shipcloud.com. Esse si applicano esclusivamente. Condizioni generali di contratto divergenti, contrastanti o aggiuntive del cliente diventano parte del contratto solo se e nella misura in cui Shipcloud GmbH abbia espressamente acconsentito alla loro validità nei singoli casi. Questo requisito di consenso si applica in ogni caso, ad esempio anche se Shipcloud GmbH esegue il servizio per il cliente senza riserve, conoscendo le condizioni generali di contratto del cliente.

§ 2 Definizioni

Il cliente ai sensi delle presenti condizioni è qualsiasi imprenditore o qualsiasi società o istituzione che utilizza i servizi di Shipcloud GmbH. L’offerta di Shipcloud GmbH non è rivolta ai consumatori. Destinatario ai sensi delle presenti condizioni è qualsiasi persona fisica o giuridica indicata dal cliente come destinatario. Per spedizione (o spedizioni) ai sensi delle presenti condizioni si intende la merce da trasportare.

§ 3 Fornitura di servizi

Shipcloud GmbH fornisce una piattaforma tramite Shipcloud.com che può essere integrata nei sistemi esistenti. Questa piattaforma è fornita e gestita da Shipcloud GmbH come Software as a Service. Con questo software, tutti i fornitori di servizi di spedizione rilevanti possono essere integrati nei sistemi del cliente tramite un’unica interfaccia, in modo tale che il cliente possa creare automaticamente etichette di spedizione e di reso e tracciare le spedizioni. La piattaforma Shipcloud GmbH dispone delle funzioni descritte nella documentazione online. I dati vengono trasmessi dal cliente rivolgendosi alla funzione di interfaccia del centro dati di Shipcloud GmbH o inserendoli nell’apposito modulo web. Il collegamento dei sistemi del cliente alla piattaforma non fa parte della fornitura del servizio. L’obbligo di servizio di Shipcloud GmbH si limita all’inoltro dei dati immessi tramite la piattaforma alla rispettiva società di trasporto in qualità di (sotto)vettore con contenuto invariato e all’inoltro dei dati ricevuti dalla società di trasporto in qualità di (sotto)vettore per il cliente al cliente con contenuto invariato. Shipcloud GmbH non è responsabile dell’accuratezza e della completezza dei dati da trasmettere.

§ 4 Conclusione del contratto

(1) L’utilizzo della piattaforma Shipcloud GmbH richiede la registrazione. Il cliente è tenuto a fornire i dati richiesti durante la registrazione in modo corretto e completo. Ciò include anche il deposito di un metodo di pagamento insieme ai dati di pagamento richiesti per l’incasso per il metodo di pagamento selezionato. È inoltre necessario fornire il numero di identificazione dell’imposta sulle vendite (o l’equivalente specifico per ogni paese, come ad esempio il numero di partita IVA in Svizzera), a meno che non vi sia un’esenzione dall’obbligo dell’imposta sulle vendite e di conseguenza non venga rilasciato un numero di identificazione dell’imposta sulle vendite, anche su richiesta. Non fornendo un numero di identificazione dell’imposta sulle vendite (o la sua controparte specifica per il paese), il cliente conferma di essere esente da qualsiasi obbligo fiscale sulle vendite nella sua area fiscale. Dopo la registrazione, il cliente riceve un codice di accesso e una password. Il contratto è stato quindi accettato da Shipcloud GmbH. Il codice di accesso e la password devono essere protetti dall’accesso non autorizzato di terzi.

(2) Se esisteva/esisteva già un rapporto contrattuale tra Shipcloud GmbH e il cliente e i servizi corrispondenti sono stati interrotti a spese del cliente a causa dell’inosservanza delle presenti condizioni contrattuali ai sensi del paragrafo 10 o se il rapporto contrattuale è stato poi interrotto, la conclusione di un (ulteriore/nuovo) contratto con il cliente o con l’effettivo mittente/utente dell’account (al fine di aggirare la sospensione/interruzione).

§ 5 Durata del contratto

(1) Se non è stato espressamente concordato diversamente, la durata del contratto è di un mese a partire dalla data di inizio concordata del contratto e si prolunga automaticamente di un mese, a meno che il rapporto contrattuale non venga disdetto da una delle parti contraenti entro la fine del mese contrattuale in corso.

(2) Ciò non pregiudica il diritto di recesso straordinario per motivi importanti. In particolare, Shipcloud GmbH ha il diritto di farlo se il cliente effettua interventi non autorizzati nella piattaforma di Shipcloud GmbH, viola le condizioni elencate nel paragrafo 6 o non rispetta ripetutamente i suoi obblighi di pagamento nonostante un sollecito.

(3) L’annullamento del contratto di addebito diretto, la revoca del mandato di addebito diretto SEPA, la perdita di validità del mezzo di pagamento memorizzato (ad esempio, la scadenza della carta di credito) o la cancellazione dei dati di pagamento memorizzati non costituiscono una risoluzione da parte del cliente. È sempre necessaria una risoluzione esplicita e giustificata del rapporto contrattuale.

§ 6 Diritto di utilizzo

(1) Il cliente e gli utenti da lui creati ricevono il diritto non esclusivo, limitato al tempo di utilizzo o alla durata del contratto, di accedere alle funzionalità del software via Internet. Il cliente e gli utenti da lui creati non ricevono ulteriori diritti.

(2) Il cliente non ha il diritto di utilizzare il software al di là dell’uso consentito in conformità al presente contratto, né di farlo utilizzare da terzi o di renderlo accessibile a terzi. In particolare, il cliente non è autorizzato a duplicare o vendere il software o parti di esso.

(3) Il cliente è responsabile di tutti gli accessi predisposti nella sua azienda e deve pagare anche i prezzi sostenuti dagli utenti predisposti e quindi da lui autorizzati. Lo stesso vale in caso di utilizzo non autorizzato da parte di terzi, se e nella misura in cui il cliente è responsabile di tale utilizzo.

(4) Su richiesta, il cliente dovrà fornire a Shipcloud GmbH tutte le informazioni relative alla rivendicazione di crediti nei confronti di terzi, in particolare il nome e l’indirizzo di questi ultimi e la natura e l’entità dei crediti nei loro confronti derivanti dal trasferimento non autorizzato del programma.

(5) Shipcloud GmbH si riserva il diritto di limitare l’accesso al sistema in caso di uso eccessivo della piattaforma, ad esempio in caso di attacchi DDoS e di programmazione errata della connessione al sistema da parte del cliente.

(6) Al fine di garantire le prestazioni ottimali dell’API di Shipcloud GmbH e di assicurare a tutti i clienti un’esperienza d’uso ottimale, il cliente è tenuto a controllare/ottimizzare l’uso dell’API di Shipcloud GmbH da parte degli utenti da lui impostati e a un volume cosiddetto “fair use”. Per uso corretto si intende un uso non eccessivo dell’API. Se il cliente utilizza l’API in modo eccessivo, Shipcloud GmbH può limitare l’accesso alla sua API senza preavviso.

§ 7 Aggiornamenti

Shipcloud GmbH può apportare o far apportare modifiche alla piattaforma Shipcloud GmbH (aggiornamenti e/o nuove versioni) in qualsiasi momento, anche senza il consenso del cliente. Shipcloud GmbH si impegna ad apportare tali modifiche in modo tale che i servizi garantiti dal contratto non siano compromessi in misura irragionevole.

§ 8 Prezzi/tariffe per l’utilizzo della piattaforma Shipcloud

Si applicano i prezzi e le tariffe indicati sulla piattaforma Shipcloud GmbH (tariffe/canoni utente più IVA di legge). Il cliente è tenuto a pagare la tariffa concordata contrattualmente per ogni servizio. Shipcloud GmbH si riserva espressamente il diritto di apportare modifiche, fermo restando il pagamento dei servizi già acquistati.

§ 9 Fatturazione / Pagamento

(1) A meno che non siano state concordate condizioni di pagamento individuali, le tariffe d’uso mensili o basate sulle transazioni per la piattaforma saranno fatturate mensilmente.

(2) L’implementazione di un upgrade a un piano con tariffe/canoni d’uso mensili più elevati o un upgrade/cambio a un piano con tariffe/canoni d’uso basati sulle transazioni comporta sempre una fatturazione (provvisoria) di tariffe/canoni d’uso mensili o basati sulle transazioni al momento dell’upgrade/cambio.

(3) Il cliente può solitamente effettuare il pagamento tramite PayPal, carta di credito o addebito diretto SEPA (i singoli metodi di pagamento non sono disponibili in tutti i Paesi (valute) / per tutti i clienti). Il pagamento in acconto richiede un accordo individuale esplicito. Shipcloud GmbH si riserva il diritto di rifiutare/revocare il cliente dall’uso (eventualmente ulteriore) di metodi di pagamento individuali (ad esempio, a causa di un maggiore rischio di credito da parte del cliente). Se un addebito diretto inviato viene restituito per motivi di cui il cliente è responsabile, Shipcloud GmbH può richiedere al cliente il rimborso dei costi sostenuti di conseguenza. Lo stesso vale per il pagamento con PayPal o carta di credito. Nei casi di cui sopra, verrà addebitato un costo di servizio secondo la tabella delle tariffe sul sito web di Shipcloud GmbH.

(4) Il cliente dovrà verificare l’accuratezza di ogni fattura e sollevare eventuali obiezioni entro 4 settimane dal ricevimento della fattura. Dopo tale termine, le obiezioni sono escluse.

(5) Il cliente accetta che Shipcloud GmbH invii le fatture per via elettronica. Le fatture vengono inviate come file allegato all’indirizzo e-mail del cliente.

§ 10 Metodo di pagamento predefinito/mancante

(1) In caso di mancato pagamento, Shipcloud GmbH ha il diritto, dopo un preventivo sollecito con scadenza, di interrompere i servizi a spese del cliente. In caso di ripetizione, si applica il paragrafo 5, comma (2). L’obbligo di pagamento delle tariffe d’uso rimane inalterato.

(2) Se il contratto di addebito diretto viene disdetto, il mandato di addebito diretto SEPA viene revocato, il mezzo di pagamento memorizzato non è più valido (ad esempio, la carta di credito scade) o i dati di pagamento memorizzati vengono cancellati durante il periodo contrattuale, Shipcloud GmbH ha il diritto di interrompere i servizi in qualsiasi momento a spese del cliente. L’obbligo di pagare le tariffe d’uso rimane inalterato.

(3) Shipcloud GmbH si riserva il diritto di far valere ulteriori diritti a causa del mancato pagamento.

§ 11 Raccolta/protezione dei dati

Durante la raccolta e l’elaborazione dei dati, Shipcloud GmbH osserva le norme applicabili in materia di protezione dei dati e le norme sulla protezione dei dati a cui si può accedere tramite il collegamento ipertestuale sul sito web di Shipcloud GmbH. Shipcloud GmbH e il cliente stipulano un accordo sull’elaborazione dell’ordine.

§ 12 Responsabilità

(1) La responsabilità di Shipcloud GmbH si basa sulle disposizioni di legge.

(2) In caso di semplice negligenza, Shipcloud GmbH è responsabile solo per i danni derivanti dalla violazione di un obbligo contrattuale sostanziale (obbligo il cui adempimento è essenziale per la corretta esecuzione del contratto e sulla cui osservanza il cliente fa regolarmente affidamento e può fare affidamento); in questo caso, tuttavia, la responsabilità è limitata al risarcimento del danno prevedibile e tipicamente verificatosi e all’importo della remunerazione totale pagata dal cliente a Shipcloud GmbH fino al verificarsi del danno, ma non più della remunerazione totale dei 12 mesi precedenti. La responsabilità per il mancato guadagno è esclusa. La responsabilità per dolo, colpa grave e lesioni alla vita, all’integrità fisica o alla salute rimane inalterata.

(3) Shipcloud GmbH non è responsabile della funzionalità di eventuali integrazioni standard utilizzate dal cliente nel software di Shipcloud GmbH e fornite da terzi.

(4) Shipcloud GmbH non è responsabile per eventuali difetti che possono essere dimostrati come derivanti dall’integrazione del software di Shipcloud GmbH nell’ambiente di sistema del cliente sotto la sua responsabilità.

(5) Shipcloud GmbH non è responsabile per la creazione errata di etichette di spedizione e di restituzione che possono essere ricondotte alla scarsa qualità dei dati trasmessi dal cliente.

(6) Shipcloud GmbH non è responsabile per la funzionalità dei sistemi di terzi dei fornitori di servizi di spedizione utilizzati da Shipcloud GmbH per creare etichette e tracciare le spedizioni.

(7) Shipcloud GmbH non è responsabile per i danni derivanti dalla perdita di dati o dall’utilizzo di dati difettosi del cliente.

(8) Shipcloud GmbH non è responsabile per i reclami di terzi derivanti dall’archiviazione dei dati da parte del cliente su Shipcloud.com.

(9) Se si verificano difetti causati da Shipcloud GmbH che comportano una perdita o una grave compromissione dell’uso garantito dal contratto, Shipcloud GmbH è tenuta a porre rimedio ai difetti. Tuttavia, deviazioni insignificanti dalla funzionalità non costituiscono un difetto.

§ 13 Varie

(1) Il cliente non può né cedere né dare in pegno i crediti nei confronti di Shipcloud GmbH; sono esclusi i crediti monetari. La compensazione è consentita solo con crediti legalmente stabiliti o non contestati.

(2) Shipcloud GmbH ha il diritto di modificare i Termini e le Condizioni Generali qualora vi siano validi motivi per farlo, in particolare a causa di nuovi sviluppi tecnici e di cambiamenti nella situazione legale, di decisioni di tribunali supremi, della situazione economica, delle condizioni di mercato o di altri motivi equivalenti. Le Condizioni Generali modificate saranno inviate al cliente via e-mail al più tardi 1 mese prima della loro entrata in vigore. Se il cliente non si oppone alla loro validità entro due settimane dal ricevimento dell’e-mail, le condizioni generali modificate si considerano accettate. Il termine di due settimane sarà indicato separatamente nel corso della trasmissione delle Condizioni generali modificate via e-mail. I Termini e Condizioni Generali modificati saranno pubblicati anche sul sito web di Shipcloud GmbH.

(3) Il foro competente è Amburgo, Germania.


Condizioni speciali per l’utilizzo dei servizi di trasporto

Se i servizi di trasporto sono prenotati in aggiunta all’utilizzo della piattaforma Shipcloud da parte del cliente, le seguenti condizioni speciali si applicano in aggiunta alle condizioni generali dei §§ da 1 a 13 di cui sopra quando si utilizzano i servizi di trasporto. I seguenti §§ da 14 a 21 si applicano solo a questi servizi.

§ 14 Fornitura facoltativa di servizi di trasporto

(1) Shipcloud GmbH organizza anche servizi logistici come vettore. Per fornire il servizio, Shipcloud GmbH si avvale di società di trasporto note e attive a livello internazionale come sub-vettori. Shipcloud GmbH incaricherà il sub-vettore designato dal cliente di effettuare il trasporto della spedizione. Il sub-vettore è libero di incaricare dei subappaltatori. Shipcloud GmbH e i suoi sub-vettori sono liberi di scegliere i percorsi e i mezzi di trasporto. Il rispetto di determinati tempi di consegna non è di norma dovuto. Le istruzioni impartite dal cliente dopo la consegna di una spedizione non devono essere seguite. Non si applicano i §§ 418 e 419 HGB.

(2) La consegna al destinatario indicato dal cliente avviene di norma tramite consegna personale. Sono ammesse forme di consegna senza contatti su richiesta del cliente o attraverso soluzioni standard del settore da parte del fornitore di servizi di trasporto in relazione alla pandemia di corona. Le spedizioni a destinatari in strutture comunitarie possono essere consegnate a una persona autorizzata dalla direzione della struttura a ricevere le spedizioni. Il cliente accetta che la consegna possa essere effettuata anche a quelle persone che, date le circostanze, si può presumere siano autorizzate ad accettare la spedizione. Ciò include in particolare i parenti del destinatario o del suo coniuge, i collaboratori domestici, i coinquilini e i vicini del destinatario. Dopo un tentativo di consegna non riuscito, Shipcloud GmbH ha anche il diritto di far depositare la spedizione in un negozio di pacchi di uno dei suoi fornitori di servizi e di notificare al destinatario il deposito, che vale come consegna. Shipcloud GmbH ha il diritto di utilizzare mezzi elettronici per confermare la ricezione. Se la spedizione non può essere consegnata nel modo descritto, saranno effettuati un massimo di 2 ulteriori tentativi di consegna per la consegna nazionale e internazionale. Dopodiché, la spedizione è considerata non consegnabile. Le spedizioni sono considerate non consegnabili anche se viene specificato un destinatario sbagliato e le spedizioni che vengono rifiutate. Shipcloud GmbH restituirà le spedizioni non consegnabili al cliente in Germania a spese del cliente. Se una spedizione non consegnabile non può essere restituita al cliente, Shipcloud GmbH ha il diritto di aprirla. Se il cliente o un’altra persona autorizzata non può essere identificata o se la consegna o la restituzione della spedizione non è possibile o ragionevole per altri motivi (ad esempio, perché il cliente rifiuta di assumersi i costi o tale rifiuto – ad esempio come risultato di crediti già in sospeso di Shipcloud GmbH nei confronti del cliente – deve essere assunto), Shipcloud GmbH può utilizzare, distruggere o vendere la spedizione in conformità alle disposizioni di legge a spese del cliente.

§ 15 Conclusione del contratto per i servizi di trasporto

(1) Un contratto di trasporto viene stipulato tra Shipcloud GmbH e il rispettivo cliente dei servizi logistici di trasporto merci. Esso si realizza solo con l’accettazione vincolante dell’offerta del cliente di concludere un contratto da parte di Shipcloud GmbH per iscritto o per via elettronica. Shipcloud GmbH è libera di rifiutare un’offerta in qualsiasi momento e senza fornire motivazioni.

(2) Shipcloud GmbH non conclude in nessun caso contratti di trasporto per beni esclusi dal trasporto (§ 18). Se Shipcloud GmbH viene a conoscenza del trasporto di merci escluse dal trasporto, ha il diritto di rifiutare un ulteriore trasporto e/o di richiedere al cliente un premio ragionevole. Shipcloud GmbH rifiuta di organizzare il trasporto di spedizioni verso destinatari che sono inclusi in liste di sanzioni e/o embargo o che sono soggetti a un divieto di cooperazione. Shipcloud GmbH ha il diritto di richiedere al cliente informazioni sul contenuto della spedizione anche dopo che la spedizione è stata presa in carico da una terza parte da essa incaricata. Se il cliente rifiuta di fornire le informazioni o se le informazioni non possono essere ottenute in tempo utile, Shipcloud GmbH è libera di controllare il contenuto della spedizione in relazione alle esclusioni di trasporto di cui al § 18 o di farlo controllare da terzi incaricati da Shipcloud GmbH.

(3) Oltre alle presenti CG, si applicano le disposizioni dell’HGB e delle Condizioni generali di spedizione tedesche (ADSp), ciascuna nella sua versione più recente. In caso di contraddizioni, prevalgono le Condizioni Generali.

§ 16 Prezzi/tariffe per i servizi di trasporto

(1) Per i servizi di trasporto ottenuti tramite Shipcloud, all’acquisto specifico si applicano le tariffe correnti della rispettiva azienda di trasporto, che possono essere richiamate nell’interfaccia web di Shipcloud GmbH.

(2) (2) Se il cliente acquista le etichette di spedizione tramite la WebUI di Shipcloud GmbH, deve il prezzo/canone indicato (più l’IVA di legge) dal momento della creazione dell’etichetta di spedizione. Se le etichette di spedizione vengono generate tramite l’API, il cliente deve il prezzo/tassa indicato sulla piattaforma Shipcloud GmbH o in base all’offerta non appena viene specificato il parametro create_shipping_label=true durante la generazione. Se un trasporto viene commissionato utilizzando il fornitore di servizi di spedizione DHL nell’ambito di un contratto di trasporto tra Shipcloud GmbH e il cliente, Shipcloud GmbH concede ai clienti la possibilità di cancellare/annullare le etichette di spedizione già create/acquistate, a condizione che la cancellazione/annullamento – utilizzando la corrispondente funzione di cancellazione/annullamento sulla piattaforma online Shipcloud.com – avvenga prima delle ore 18.00 CET del giorno solare della creazione/acquisto dell’etichetta di spedizione. Le etichette di spedizione cancellate/annullate secondo queste regole non saranno addebitate al cliente. Se un trasporto viene commissionato utilizzando un fornitore di servizi di spedizione diverso da DHL nell’ambito di un contratto di trasporto tra Shipcloud GmbH e il cliente, Shipcloud GmbH concede ai clienti la possibilità di cancellare/annullare le etichette di spedizione già create/acquistate, a condizione che la cancellazione/annullamento – utilizzando la corrispondente funzione di cancellazione/annullamento sulla piattaforma online Shipcloud.com – avvenga prima della mezzanotte CET del giorno solare della creazione/acquisto dell’etichetta di spedizione. Le etichette di spedizione cancellate/annullate secondo queste regole non saranno addebitate al cliente. È espressamente esclusa la possibilità di cancellare/annullare le etichette di spedizione già create/acquistate dopo la scadenza dei termini indicati nei due paragrafi precedenti. La cancellazione delle etichette di spedizione non influisce sull’obbligo di pagare le tariffe per l’utilizzo della piattaforma Shipcloud.

(3) Shipcloud GmbH ha il diritto di addebitare un costo aggiuntivo se i dettagli di un ordine effettuato sono errati al momento della verifica dell’azienda di trasporto selezionata, gli indirizzi sono errati, le dimensioni massime del pacco o le specifiche di peso sono superate e/o le spedizioni sono/vengono imballate in modo insufficiente.

In caso di costi aggiuntivi, Shipcloud GmbH trasferirà al cliente le spese del fornitore di servizi di spedizione. Shipcloud GmbH si riserva inoltre il diritto di addebitare supplementi di servizio a seconda dell’impegno richiesto.

(4) Shipcloud GmbH ha anche il diritto di addebitare un costo aggiuntivo se le condizioni della Sezione 19 non vengono rispettate dal cliente.

(5) Il cliente è obbligato a sostenere i costi per l’elaborazione dei resi che sono sostenuti come parte della restituzione al cliente.

§ 17 Fatturazione, pagamento

Il § 9 dei Termini e Condizioni Generali si applica di conseguenza ai servizi di trasporto opzionali. Shipcloud GmbH si riserva il diritto di fatturazione (intermedia) di tariffe/canoni utente basati su transazioni e servizi logistici di trasporto merci senza cicli di fatturazione fissi.

§ 18 Esclusioni

(1) Sono escluse dal trasporto:

  • Merci di particolare valore, in particolare metalli preziosi, gioielli autentici, pietre preziose, perle autentiche, oggetti d’antiquariato, opere d’arte o altri oggetti di valore, a condizione che siano esclusi dal trasporto in conformità alle condizioni generali e/o alle condizioni di trasporto dell’impresa di trasporto esecutrice o che il loro valore superi quello previsto dalle condizioni generali e/o dalle condizioni di trasporto dell’impresa di trasporto esecutrice per il trasporto, oltre al valore massimo consentito per questo gruppo di merci; inoltre, si applicano le condizioni generali e/o le condizioni di trasporto dell’impresa di trasporto esecutrice;
  • Denaro, monete, atti, documenti, titoli e altri beni di valore monetario (ad es. carte di credito, assegni e carte telefoniche), a condizione che siano esclusi dal trasporto in conformità alle condizioni generali e/o alle condizioni di trasporto dell’impresa di trasporto esecutrice, o che il loro valore superi le condizioni generali e/o le condizioni di trasporto dell’impresa di trasporto esecutrice per il trasporto oltre il valore massimo consentito per questo gruppo di merci/spedizioni; inoltre, sono determinanti le condizioni di trasporto dell’impresa di trasporto esecutrice;
  • spedizioni insufficienti non imballate commercialmente e non conformi alle condizioni generali e/o alle condizioni di trasporto e/o alle linee guida sull’imballaggio dell’impresa di trasporto esecutrice;
  • tutte le spedizioni che hanno un valore superiore al valore massimo specificato per il trasporto in conformità alle condizioni generali e/o alle condizioni di trasporto del vettore operativo;
  • Spedizioni il cui contenuto, trasporto o design esterno violino le norme legali o ufficiali;
  • armi da fuoco, esplosivi, droghe, tabacco;
  • Spedizioni che potrebbero ferire persone o causare danni alla proprietà, merci deperibili, animali vivi o morti, materiale per test medici o biologici, rifiuti medici, resti umani, parti del corpo o organi;
  • altre merci pericolose, il cui trasporto è soggetto alle norme sulle merci pericolose, nella misura in cui ciò non è consentito dalle “Norme per il trasporto di sostanze e oggetti pericolosi”, a meno che la consegna non sia avvenuta previa consultazione e sulla base di un accordo speciale corrispondente; il § 410 HGB rimane inalterato;
  • in caso di trasporto transfrontaliero: merci la cui importazione o esportazione è vietata dalle direttive dei rispettivi Paesi di spedizione, transito o destinazione o dipende da permessi speciali;
  • Spedizioni a persone fisiche o giuridiche, nonché a persone giuridiche di diritto pubblico, che figurano in elenchi di sanzioni o sono soggette a misure di embargo;
  • Merce non conforme alle leggi sulla proprietà intellettuale.

(2) Se si sceglie il fornitore di servizi di trasporto UPS, la spedizione di bevande alcoliche di qualsiasi tipo è esclusa dal trasporto. A fronte di un costo aggiuntivo, Shipcloud GmbH può concordare un regolamento che si discosta da questa esclusione del trasporto per quanto riguarda la spedizione con UPS. La spedizione tramite gli altri fornitori di servizi di spedizione offerti non è interessata da questo regolamento.

(3) Inoltre, le esclusioni che vanno oltre queste esclusioni di trasporto secondo le condizioni generali e/o le condizioni di trasporto dell’azienda di trasporto esecutrice sono decisive.

(4) L’accettazione di merci escluse non costituisce una rinuncia all’esclusione dal trasporto. Shipcloud GmbH si riserva il diritto di rifiutare un ulteriore trasporto se viene a conoscenza di un’esclusione dal trasporto dopo l’accettazione della merce. In questi casi, Shipcloud GmbH ha il diritto di utilizzare la merce trasportata a sua discrezione a spese del cliente o di distruggerla per evitare pericoli. Oltre ai casi regolati dalla legge, il cliente è responsabile per tutti i danni diretti o indiretti causati dalla spedizione di merci escluse, così come per tutte le conseguenze derivanti da una spedizione transfrontaliera di pacchi non consentita e da violazioni delle norme di esportazione, importazione o doganali.

§ 19 Validità delle etichette di spedizione acquistate

(1) Se un trasporto viene commissionato utilizzando il fornitore di servizi di spedizione DHL nell’ambito di un contratto di trasporto tra Shipcloud GmbH e il cliente, le etichette di spedizione (esclusi i resi) sono valide per dieci giorni dal momento della loro creazione sulla piattaforma Shipcloud GmbH. Il cliente è pertanto tenuto a trasmettere i dati della spedizione (esclusi i resi) a Shipcloud GmbH con non più di 10 giorni di anticipo, ossia prima della consegna/ritiro da parte di DHL, ai fini della creazione delle etichette di spedizione. Oltre all’orario di creazione dell’etichetta di spedizione nel sistema di Shipcloud GmbH, è determinante la prima scansione da parte di DHL. Se il cliente non rispetta questa regola, Shipcloud GmbH ha il diritto di assumere il peso massimo consentito per i colli interessati e di effettuare un calcolo successivo o di fatturare nuovamente la spedizione.

(2) Se il trasporto viene commissionato utilizzando un fornitore di servizi di spedizione diverso da DHL nell’ambito di un contratto di trasporto tra Shipcloud GmbH e il cliente, le etichette di spedizione (esclusi i resi) sono valide per trenta giorni dal momento della loro creazione sulla piattaforma di Shipcloud GmbH. Il cliente è pertanto tenuto a trasmettere i dati della spedizione (esclusi i resi) a Shipcloud GmbH con non più di trenta giorni di anticipo, vale a dire prima della consegna/ritiro da parte del fornitore di servizi di spedizione, al fine di creare le etichette di spedizione. Oltre all’orario di creazione dell’etichetta di spedizione nel sistema di Shipcloud GmbH, è determinante la prima scansione da parte del fornitore di servizi di spedizione. Se il cliente non rispetta questa regola, Shipcloud GmbH ha il diritto di assumere il peso massimo consentito per i colli interessati e di effettuare un calcolo successivo o di fatturare nuovamente la spedizione.

(3) Le etichette di spedizione per i resi sono valide per centoventi giorni dalla data di creazione tramite la piattaforma Shipcloud GmbH quando il trasporto è commissionato indipendentemente dal fornitore di servizi di spedizione nell’ambito di un contratto di trasporto tra Shipcloud GmbH e il cliente. Il cliente è pertanto tenuto a trasmettere i dati di spedizione per i resi a Shipcloud GmbH con non più di 120 giorni di anticipo, ossia prima della consegna al fornitore di servizi di spedizione o del ritiro da parte di quest’ultimo, al fine di creare le etichette di spedizione.

§ 20 Obblighi di cooperazione

(1) Il cliente deve scegliere il prodotto a propria discrezione. Il cliente deve fornire tutte le informazioni necessarie per il trasporto, la consegna e la fatturazione della spedizione in modo corretto, completo e tempestivo. Le istruzioni del cliente sono vincolanti per Shipcloud GmbH solo se vengono fornite nel modo specificato per il prodotto. Se necessario, il cliente deve apporre sulla spedizione adesivi sufficientemente e correttamente compilati in modo chiaramente visibile.

(2) Il cliente è responsabile di garantire che le etichette con l’indirizzo siano correttamente attaccate all’oggetto del trasporto in conformità con le specifiche dell’azienda di trasporto selezionata e che non vi sia il rischio che la spedizione venga confusa. Ciò include anche l’obbligo di stampare le etichette di spedizione in conformità alle specifiche minime dell’azienda di trasporto per la qualità di stampa (di solito almeno il grado di qualità “B” secondo la norma ISO/IEC 15416). Se il cliente viola colpevolmente questo obbligo di diligenza, deve rimborsare Shipcloud GmbH per qualsiasi danno risultante.

(3) È responsabilità del cliente assicurare al meglio la propria spedizione contro perdite, danni, ecc. Il cliente garantisce che la sua spedizione sia pronta per il ritiro in un luogo facilmente accessibile.

(4) Il numero, il peso e le dimensioni della spedizione imballata devono corrispondere alle informazioni fornite al momento dell’ordine.

(5) I colli particolarmente pesanti devono essere contrassegnati di conseguenza, secondo le specifiche del fornitore del servizio di spedizione.

(6) Dall’imballaggio esterno non deve essere possibile trarre conclusioni sul contenuto o sul valore della merce. Non è consentito etichettare l’imballaggio con la merce imballata, ad esempio con un’immagine del prodotto o un’etichetta ben visibile. Il cliente / mittente può utilizzare solo scatole di cartone e materiali di chiusura neutri. È consentito etichettare l’imballaggio o il nastro adesivo con il nome dell’azienda o il logo o i marchi del cliente/mittente.

(7) Le spedizioni devono essere etichettate in modo tale da consentire una chiara identificazione, in particolare il mittente e il destinatario sono chiaramente identificabili.

(8) Il cliente deve utilizzare un imballaggio adeguato e sicuro per garantire che la spedizione non possa essere danneggiata durante il trasporto e che non si verifichino danni alle spedizioni di terzi durante il trasporto; inoltre, deve escludere l’accesso al contenuto e proteggerlo dalla perdita.

(9) Devono essere osservati i §§ 410 e 411 HGB. Se una spedizione non soddisfa i requisiti del paragrafo (7) di cui sopra, Shipcloud GmbH ha il diritto di rifiutare il trasporto o di restituire al cliente una spedizione già accettata o di tenerla pronta per il ritiro.

(10) Se i beni (dispositivi elettronici, ad es. smartphone) sono dotati di uno spegnimento tecnico a distanza che li rende inutilizzabili o almeno limitati/difficili da usare, il cliente/mittente utilizzerà immediatamente tale meccanismo per ridurre il danno e dissuadere in ogni caso di perdita. Inoltre, il cliente / mittente adotta tutte le altre precauzioni che rendono più facile l’identificazione dei beni in caso di perdita e impediscono o almeno rendono più difficile l’uso improprio, ad esempio bloccando le schede SIM, indicando i numeri di serie o i numeri IMEI.

(11) Il cliente/mittente deve scegliere una forma di consegna conforme alle disposizioni in materia di tutela dei minori, a condizione che la merce sia soggetta a specifiche corrispondenti (ad esempio, un’età minima specificata).

§ 21 Responsabilità

(1) Shipcloud GmbH è responsabile alle stesse condizioni su cui l’azienda di trasporto scelta dal cliente e incaricata da Shipcloud GmbH basa i propri servizi per l’ordine effettuato. Le condizioni di responsabilità possono essere consultate sul rispettivo sito web dell’azienda di trasporto o richieste a Shipcloud GmbH. In relazione a Shipcloud GmbH, il cliente riconosce le condizioni dell’azienda di trasporto esecutrice come legalmente vincolanti. Se queste condizioni di responsabilità non sono applicabili nei singoli casi, Shipcloud GmbH è responsabile per il trasporto nazionale ai sensi dei §§ 407 e seguenti HGB; per il trasporto transfrontaliero su strada ai sensi degli articoli 17 e seguenti della Convenzione CMR o per il trasporto aereo ai sensi delle disposizioni della Convenzione di Varsavia / della Convenzione di Montreal, con l’esclusione dell’art. 25 MC. 25 MC è escluso.

(2) Quando si spediscono oggetti di valore, il limite di responsabilità viene aumentato al valore dichiarato dichiarando correttamente il valore della spedizione e pagando i supplementi addebitati da Shipcloud GmbH a tale scopo. In mancanza di una dichiarazione di valore, il cliente dichiara che la spedizione non supera la responsabilità di base.

(3) Shipcloud GmbH è responsabile in caso di perdita o danneggiamento delle spedizioni in conformità alle condizioni o in caso di altra violazione colposa degli obblighi nella misura del danno diretto tipico del contratto entro i limiti di responsabilità legali, in caso di perdita, danneggiamento o violazione colposa di altri obblighi in caso di spedizioni condizionate e non Tuttavia, le spedizioni che sono escluse in quanto merci proibite non sono limitate ai limiti di responsabilità legali se il danno in caso di spedizioni di pacchi non ammonta a più di 500,00 euro. La responsabilità è generalmente esclusa per le spedizioni nazionali di Warenpost – ad eccezione della responsabilità ai sensi della Sezione 435 del Codice Commerciale tedesco. Il cliente si assume l’esclusiva responsabilità e il rischio di tutte le conseguenze derivanti da una spedizione non consentita di merci, in particolare dalla spedizione di merci escluse. Inoltre, il cliente è responsabile di tutte le conseguenze derivanti da una spedizione transfrontaliera di merci non consentita, in particolare da violazioni delle norme di esportazione, importazione o doganali.

(4) Shipcloud GmbH non è responsabile per danni indiretti e costi conseguenti (in particolare perdite, mancati profitti e spese per misure sostitutive), indipendentemente dal fatto che Shipcloud GmbH sia stata informata del rischio di tali danni prima o dopo l’accettazione della spedizione. Inoltre, vi sono le esclusioni e le limitazioni di responsabilità previste dalla legge (in particolare i §§ 425 comma 2, 427, 432, frase 2 HGB, Art. 17 comma 2 HGB). 17 Para. 4, Art. 18 CMR). Shipcloud GmbH non è inoltre responsabile per i danni che si verificano nel corso dell’ispezione contrattuale della spedizione. Il cliente o il destinatario deve segnalare i danni visibili all’esterno immediatamente dopo la consegna, i danni invisibili all’esterno al più tardi entro sette giorni lavorativi dalla consegna della spedizione e descrivere con precisione il danno. In caso contrario, si presume che il danno non fosse presente al momento della consegna. Una spedizione che non viene consegnata entro 20 giorni a livello nazionale ed entro 30 giorni a livello internazionale dal ritiro è considerata persa. I reclami del cliente e del destinatario cadono in prescrizione ai sensi della Sezione 439 del Codice commerciale tedesco o, in caso di trasporto transfrontaliero, ai sensi dell’Articolo 32 del CMR. I.Ü. si applicano i termini di prescrizione previsti dalla legge.